Business recovery as a service

19 ottobre 2021
Registrati

Informazioni Generali

 

Virtual Roundtable

 

19 ottobre 2021

 

11.30-13.00

 

Bottone Registrati HPE

Introduzione

Ripartire velocemente dopo un evento disastroso è la caratteristica di successo

di un'azienda resiliente

*****

Realizzare una trasformazione digitale di successo molto dipende dalla capacità delle aziende di portare la flessibilità del cloud anche in quella parte di infrastruttura IT che ancora non è stata modernizzata e la cui rigidità spesso ostacola il percorso di innovazione globale.

Le aziende si stanno spostando sempre di più verso ambienti IT ibridi per realizzare un'esperienza cloud-like per tutti i workload mission critical, con l’obiettivo di rendere più agile l’IT – anche nel cogliere le opportunità offerte dalle nuove tecnologie – e soprattutto il business, capace quindi di rispondere in modo efficace e rapido alle sfide del mercato.

All'interno di questo contesto, la gestione del dato e la sua protezione giocano chiaramente un ruolo chiave. In un’economia guidata dai dati, per qualsiasi azienda risulta vitale potersi affidare a una strategia di data protection che non punti solo alla difesa da attacchi esterni, ma anche alla ripartenza del business in caso di un evento disastroso. Oggi proteggere il dato significa per un’azienda diventare resiliente, in grado cioè di garantire un pieno ripristino dei dati - a seguito di un ransomware, di un’altra minaccia o di eventi naturali catastrofici - nel minor tempo possibile. Anche con un approccio as-a-service capace di coprire tutte le componenti di un ambiente IT ibrido, da quelle cloud ed edge a quelle on-premise.

  • Quali sono i passi da compiere per implementare una corretta strategia di data protection in ambienti ibridi?
  • Cosa serve per un disaster recovery as-a-service?
  • Come ottenere esperienze cloud-like anche in ambienti tradizionali?
  • Quali sono gli elementi distintivi di un'azienda resiliente?

Sono queste alcune delle domande alle quali HPE, in collaborazione con IDC Italia, fornirà una risposta durante la Virtual Round Table che si terrà il 19 ottobre e durante la quale sarà possibile confrontarsi con colleghi ed esperti su tematiche legate alla gestione e alla protezione dei dati mettendo a fattore comune sfide, opportunità ed esperienze.

Agenda

Orario Evento & Speaker
11:30

Verifiche tecniche e collegamento partecipanti

11:35

Benvenuto e Apertura dei Lavori

11:40

Introduzione alla tematica a cura di IDC

Sergio Patano

Associate Director, Research & Consulting, IDC Italy
11:50

Scenario Tecnologico a cura di Hewlett Packard Enterprise Italia

Claudio Bassoli

Vice Presidente, Hewlett Packard Enterprise Italia

Mauro Colombo

Technology and Innovation Director, Hewlett-Packard Enterprise Italia
12:00

Dibattito moderato da IDC

12:55

Conclusioni e chiusura lavori

Sponsor

Partner

Contattaci

Magda Tripoli

Conference Manager

+39 02 28457385

Chi è IDC

57 Anni | 1100 Analisti | 110 Paesi

IDC è la prima società mondiale specializzata in ricerche di mercato, servizi di consulenza e organizzazione di eventi nei settori ICT e dell’innovazione digitale. Oltre 1.000 analisti in 50 Paesi del mondo mettono a disposizione a livello globale, regionale e locale la loro esperienza e capacità per assistere il mercato della domanda e dell’offerta nella definizione delle proprie strategie tecnologiche e di business a supporto della competitività e della crescita aziendale. Ogni anno IDC conduce oltre 300.000 interviste, pubblica 5.000 report di ricerca e influenza più di 10.000 CIO ai propri eventi. IDC fa parte del gruppo IDG. La filiale italiana di IDC, costituita nel 1986, integra la visione strategica sviluppata dal gruppo a livello mondiale con le proprie competenze sul mercato ICT locale. Presso la sede di Milano lavorano più di 40 specialisti, suddivisi in quattro aree (Ricerca e Consulenza italiana, IDC Insights, Industry Solutions ed EU Government Consulting) e nella divisione dedicata agli eventi.