Simplifying Migrations and Operations of Critical Workloads in the Cloud

7 ottobre 2021
Registrati

Informazioni Generali

 

Virtual Round Table

 

07 ottobre 2021

 

17.30 -19.15


 

Introduzione

Strategie, modelli ed esperienze di migrazione di operations e sistemi critici in ambienti cloud

 

Il next normal conferma il bisogno di accelerare l’innovazione di processi e architetture per navigare più attrezzati tra le incertezze e la complessità, e competere con nuove capacità su mercati in costante trasformazione. Il cloud è e sarà un alleato in questa sfida. Secondo la IDC Cloud Pulse Survey 2Q21, il 40% delle imprese si aspetta un incremento significativo della propria spesa Cloud nei prossimi 12 mesi, e un ulteriore 47% prevede comunque un leggero aumento.

La stessa indagine mostra un’adozione crescente nei prossimi due anni di piattaforme ERP cloud-based, ambienti che le aziende considerano tra i domini più critici. La ricerca di efficienza ed elasticità pervade il core business: nonostante l’affidabilità di molte soluzioni tradizionali, il mantenimento di logiche “legacy” è sempre meno conciliabile con gli schemi attuali e trascina inevitabilmente questi ambienti nel cloud journey.

Ma cosa significa spostare strategicamente ambienti mission critical in cloud? Come prepararsi? Come selezionare e come scegliere il partner per la migrazione e la gestione dei workload?

Si tratta di un percorso con molti trade-off. Da un lato, l’ambizione di valorizzare la sofisticazione tecnologica, esaltare le capacità funzionali e l’eccellenza operativa nelle operations in cloud; dall’altro, il bisogno di un approccio misurato che cali queste forze nel tessuto di ogni azienda per ottimizzare le risorse, governare rischi, KPI e ROI. Un bilanciamento che deve tenere conto di ulteriori sfide: mantenere l’infrastruttura esistente costa oltre la metà (52%) del budget IT delle aziende, mentre i processi in ambienti multicloud sono cresciuti del 20% solo negli ultimi 12 mesi, facendo da preludio a scenari ancora più complessi per le operation.

Il confronto con le imprese che hanno già percorso questa strada è un valore inestimabile per orientare e acquisire consapevolezza. Quali best practice e lesson learned? Come semplificare la transizione al cloud delle applicazioni core? Come cambiano le regole di gestione delle operations? Quali benefici e quali nuove opportunità incrementali si aprono per l’innovazione dei modelli d’impresa?

La Virtual Roundtable di Virtustream e Google Cloud organizzata in collaborazione con IDC il 7 ottobre 2021 sarà l’occasione per un dibattito aperto e costruttivo tra analisti di mercato, esperti e aziende, con il contributo di testimonianze ed esperienze progettuali che mostreranno il carattere multilaterale del cloud. Tra i temi:

  • Il contesto e i principali driver di trasformazione, dal business alle architetture digitali;
  • Come abilitare nuove pratiche di governo degli ambienti cloud bilanciando approcci standard con adattamenti a requisiti di business, di industry, di regulation e compliance;
  • Quali sono le metriche più rilevanti e i benefici che emergono da indagini condotte su panel di grandi aziende che hanno sperimentato migrazione di ambienti mission critical
  • Come i partner tecnologici si incontrano per offrire un framework sinergico di capability e piattaforme cloud di livello enterprise, supportando le diverse fasi: dal disegno alla migrazione, alle operations.

L’evento, che inizierà alle ore 17:30, si concluderà con una degustazione online di vini e formaggi guidata da un sommelier. Tutti i partecipanti riceveranno, nei giorni precedenti all’evento, tutto l’occorrente per prendere parte a questa memorabile esperienza.

Sponsor

Partner
Partner

Contattaci

Jacopo Mancini

Conference Director, IDC Italy

+39 342 9487861

Chi è IDC

57 Anni | 1100 Analisti | 110 Paesi

IDC è la prima società mondiale specializzata in ricerche di mercato, servizi di consulenza e organizzazione di eventi nei settori ICT e dell’innovazione digitale. Oltre 1.000 analisti in 50 Paesi del mondo mettono a disposizione a livello globale, regionale e locale la loro esperienza e capacità per assistere il mercato della domanda e dell’offerta nella definizione delle proprie strategie tecnologiche e di business a supporto della competitività e della crescita aziendale. Ogni anno IDC conduce oltre 300.000 interviste, pubblica 5.000 report di ricerca e influenza più di 10.000 CIO ai propri eventi. IDC fa parte del gruppo IDG. La filiale italiana di IDC, costituita nel 1986, integra la visione strategica sviluppata dal gruppo a livello mondiale con le proprie competenze sul mercato ICT locale. Presso la sede di Milano lavorano più di 40 specialisti, suddivisi in quattro aree (Ricerca e Consulenza italiana, IDC Insights, Industry Solutions ed EU Government Consulting) e nella divisione dedicata agli eventi.