IDC Future of Digital Infrastructure

Milano, 19 maggio 2022

Informazioni Generali

 

Milano & Live Streaming

 

19 maggio 2022

 

09.00-13.15

Introduzione

Come cambia il motore della trasformazione digitale


L'infrastruttura digitale del futuro richiederà nuove capacità per allineare il proprio consumo al massimo risultato aziendale. Innanzitutto, il CIO dovrà conoscere e interpretare l'efficacia di tutti gli elementi infrastrutturali, facendo leva su strumenti di osservabilità e visibilità per garantire la resa dei modelli di consumo, l’automatizzazione delle operazioni IT e la resilienza dell’architettura. In secondo luogo, dovrà accelerare la velocità della trasformazione IT, abbattendo in modo proattivo i silos operativi e concentrandosi su KPI incentrati sul business. In molti casi, questo approccio ha richiesto alla funzione IT di migrare rapidamente i carichi di lavoro fuori dai data center tradizionali, allacciando nuove relazioni con i partner. Nei prossimi anni, le organizzazioni IT di successo distribuiranno, gestiranno e dimensioneranno l'infrastruttura digitale in modo tale da garantire sicurezza, prestazioni e conformità coerenti su tutte le risorse, siano esse distribuite in data center dedicati e cloud privati, in siti edge o lungo servizi cloud pubblici condivisi.

Key trends

 
Integrità infrastrutturale

Entro il 2023, oltre l'80% delle aziende G2000 userà la resilienza aziendale per misurare l'integrità delle componenti infrastrutturali IT come criterio di valutazione obbligatorio e non negoziabile nei confronti dei fornitori.

 
Obiettivi sostenibili

Entro il 2024, il 75% delle richieste delle aziende G2000 ai fornitori IT imporrà di dimostrare i progressi nelle iniziative ESG, poiché i CIO si affideranno ai partner infrastrutturali per raggiungere gli obiettivi di sostenibilità.

 
Tecnologie emergenti

Entro il 2025, il 70% delle aziende investirà in tecnologie informatiche alternative ed emergenti per promuovere la differenziazione del business riducendo il time to value degli insights provenienti da set di dati complessi.

Perché partecipare

 

 Business Partner

 

Un’occasione per comprendere come i fornitori IT si stiano trasformando in partner strategici per lo sviluppo del business.

 

Business Infrastructure

 

Un’agenda strutturata per spiegare, da più punti di vista, perché l'infrastruttura digitale sia il vero motore del business digitale.

 

Business Lessons 


Il punto di incontro tra teoria e pratica, tra trend e casi studio concreti, dove scoprire come abilitare la trasformazione aziendale.

Agenda

Orario Evento & Speaker
9:00

Registration and Welcome Coffee

9:30

IDC Opening

Fabio Rizzotto

Vice President, Head of Research and Consulting, IDC Italy
9:35

IDC Market Watch - Business Outcomes–Driven Digital Infrastructure

Sergio Patano

Associate Director, Research & Consulting, IDC Italy

Accelerare lo sviluppo dell'infrastruttura digitale significa per l’IT anche uscire dalla comfort zone. È infatti il momento di abbandonare le tradizionali valutazioni basate su metriche IT per misurare l'allineamento con i risultati aziendali.

• Perché accelerare? Per massimizzare la customer e l'employee experience;

• Cosa accelerare? Il collegamento tra business digitale e infrastruttura digitale;

• Come accelerare? Misurando e monitorando l’impatto degli investimenti infrastrutturali sui risultati di business.

 

9:50

Nelle nuove infrastrutture, il Data Consumer è il nuovo Re

Andrea Zinno

Data Evangelist, Denodo

Il tempo è la nuova unità di misura e ogni possibile infrastruttura sarà valutata in relazione a quanto rapidamente sarà in grado di rispondere alle esigenze del business e di quanto efficacemente, in termini di risorse - e quindi di costi - sarà in grado di farlo. Ogni eventuale altro elemento di valutazione sarà necessariamente secondario rispetto a questi. Nello specifico dei dati, il tempo sarà quello relativo alla soddisfazione della loro richiesta, una soddisfazione che non si realizza solo nei tecnicismi del loro reperimento, ma che al contrario parte dalla facilità con cui dei dati se ne può avere consapevolezza - dell’esistenza, del significato e dell’origine - e si estende fino alla loro consegna e consumo da parte di chi ne ha necessità.

10:05

Instant poll con Denodo

10:10

Combattere il Digital Divide con soluzioni di reti Software Defined: il caso MD

Fabio Palozza

Director Solution Engineering, Virtual Cloud Network, VMware Italy

Danilo Dicesare

Head of Pre-Sales & SAM, Deda.Cloud

Garantire a MD, uno dei più importanti player della distribuzione italiana, un’infrastruttura di connettività resiliente, ottimizzata e sicura, vuol dire assicurare ai suoi clienti un servizio continuo senza interruzioni.
Deda Cloud e il partner tecnologico VMware, partendo da questo case study, racconteranno come possono accompagnare le imprese a perseguire gli obiettivi di affidabilità e business continuity grazie a Velocloud. Una success story esemplificativa delle sfide di molte realtà con business distribuiti geograficamente con esigenze di aggregazione di connessioni WAN su diverse tipologie di ambienti cloud.

10:25

Instant Poll con Deda Cloud & Vmware

10:30

Guest Keynote Speaker|Case Study

Simona Schiavo

IT Business Partner & Governance Manager, Carrefour
10:50

L'infrastruttura digitale del futuro? Aperta, scalabile e affidabile!

Fabio Ferraro

Country Manager Italia, SUSE

Il futuro non e’ piu’ quello di una volta.

Solo 5 anni fa se qualcuno avesse prospettato percentuali di adozione di soluzioni open source cosi alte al punto da diventare parte integrante dell’Agenda Digitale della Pubblica Amministrazione Italiana nessuno lo avrebbe preso sul serio.

Ma l’open source e’ arrivato e stiamo gia’ parlando dei prossimi passi.

• Edge Computing per portare le applicazioni li dove servono e fuori dai datacenter

• Microservizi per sfruttare al meglio le tecnologie cloud native

• Hybrid cloud o Multicloud per garantirsi flessibilita’, ridurre I costi ed evitare vendor lockin

 

11:05

Instant Poll con SUSE

11:10

Coffee Break

11:30

Raimi Schibuola

Global Head of Information Technology, Alessi
11:50

Vincere le sfide di connettività: 5G e Wireless WAN

Lorenzo Ruggiero

Area Director Southern Europe, Cradlepoint

Avere una rete flessibile, sicura e veloce è un fattore indispensabile per le organizzazioni che hanno necessità di stare al passo della trasformazione digitale e connettere applicazioni, persone, veicoli e oggetti in differenti ambienti. Il 5G e la Wireless WAN rendono la tua rete performante e intelligente, capace di rispondere all'aumento della domanda di connettività che il tuo business richiede.

12:05

Instant Poll con Cradlepoint

12:10

Guest Keynote Speaker|Case Study

12:30

Tech Talk – Technology Panel Velocità, Visibilità e Valore: le 3 V dell'infrastruttura digitale

Sergio Patano

Associate Director, Research & Consulting, IDC Italy

Emanuele Cagnola

Regional Director Italy, Dynatrace

Emmanuel Becker

Managing Director, Equinix

La digitalizzazione può portare molti vantaggi, ma da dove cominciare? Pianificare accuratamente il percorso evolutivo può permettere velocità di trasformazione, visibilità delle risorse utilizzate e aumento del valore dell'infrastruttura per il business. Con esperti del settore cercheremo di rispondere alle seguenti domande:

• Come controllare in modo semplice e sicuro l'infrastruttura?

• Come garantire un uptime in linea con le esigenze dei clienti?

• Come costruire un digital trust partendo dall'infrastruttura?


Chaired by IDC

Equinix

Dynatrace

 

 

12:50

Honorary Guest Speaker|External View

Pupi Avati

Regista, sceneggiatore e produttore cinematografico
13:15

Closing and switch to Networking Lunch

Sponsor

Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Gold Sponsor
Gold Sponsor
Associate Partner
Patrocinio
Main Media Partner
Media Partner
Media Partner

Location

Meliá Milano

Il Meliá Milano, hotel di riferimento nel panorama del capoluogo Lombardo, è posizionato vicino al cuore pulsante dell’economia milanese, ma allo stesso tempo lontano dalla frenesia del traffico della grande metropoli. La struttura dispone di 288 camere di cui 6 suite e 21 di servizio superiore denominate “The Level”. Al suo interno, l’eleganza delle 5 stelle si riflette pienamente in ogni aspetto e crea un ambiente singolare, riservato e distintivo. 

     Melià 

Come partecipare

L'evento è gratuito (previa compilazione dell'apposito form di registrazione) per tutti gli addetti delle aziende dei settori Manufacturing/Automotive, Fashion, Finance/Banking/Insurance, Retail/GDO, Fashion, Energy/Utilities, Pubblica Amministrazione, Sanità/Education, Trasporti/Logistica, Servizi personali e professionali.

Per le aziende ICT (vendor, distributori, reseller, VAR, system integrator), le società di consulenza e servizi ICT, i privati e i liberi professionisti la quota di iscrizione è di 250 Euro + IVA 22%. L’iscrizione si perfezionerà solo dopo la conferma dell’avvenuto pagamento, pena l’impossibilità di partecipare all’evento. Per informazioni sulle modalità di pagamento contattare Simona Vercesi (svercesi@idc.com). Non è possibile effettuare pagamenti in loco.

Contattaci

Giorgia Pasqualicchio

Conference Specialist

Chi è IDC

58 Anni | 1200 Analisti | 110 Paesi

IDC è la prima società mondiale specializzata in ricerche di mercato, servizi di consulenza e organizzazione di eventi nei settori ICT e dell’innovazione digitale. Oltre 1.200 analisti in 50 Paesi del mondo mettono a disposizione a livello globale, regionale e locale la loro esperienza e capacità per assistere il mercato della domanda e dell’offerta nella definizione delle proprie strategie tecnologiche e di business a supporto della competitività e della crescita aziendale. Ogni anno IDC conduce oltre 300.000 interviste, pubblica 5.000 report di ricerca e influenza più di 10.000 CIO ai propri eventi. IDC fa parte del gruppo IDG. La filiale italiana di IDC, costituita nel 1986, integra la visione strategica sviluppata dal gruppo a livello mondiale con le proprie competenze sul mercato ICT locale. Presso la sede di Milano lavorano più di 40 specialisti, suddivisi in quattro aree (Ricerca e Consulenza italiana, IDC Insights, Industry Solutions ed EU Government Consulting) e nella divisione dedicata agli eventi.