Performing Cloud-Native Innovation

Modernizzazione e osservabilità intelligente delle applicazioni cloud-native e delle operations

Milano, 24 maggio 2022

Informazioni Generali

 

Armani Hotel, Milano

 

24 maggio 2022

 

10.00-14.00

 



La partecipazione è gratuita ed è riservata ai possessori di Green Pass che dovrà essere esibito all'accredito.
L'evento si svolgerà nel rispetto delle norme sanitarie anti-Covid 19.

 

Introduzione

Competere con regole digital-native in un’economia soggetta a continui scossoni impone alle imprese notevoli sforzi per governare ambienti IT che diventano sempre più articolati e complessi.

L’innovazione offre soluzioni ad ampio spettro per supportare questi processi. Container, microservizi, orchestrazione dinamica sono esempi di tecnologie e approcci che sostengono gli sviluppi cloud-native. Secondo le indagini di IDC, già entro la fine del 2022 le aziende a livello mondiale prevedono di modernizzare circa il 50% del proprio parco applicativo valorizzando servizi e soluzioni cloud-native. Logiche che contamineranno fino al 70% di tutte le applicazioni in produzione entro il 2024.

Si tratta di un percorso necessario per aumentare l’agilità e adattare le architetture applicative alle nuove aspettative dei mercati. Dinamiche che vedono anche le tradizionali infrastrutture on-premise immergersi in ambienti estesi di hybrid cloud. Secondo la IDC Multicloud Survey 2021, a livello europeo, in aggiunta al controllo sui rischi e la sicurezza IT, per ottimizzare le cloud operations le imprese ritengono prioritario investire in strumenti di performance management (applicativo e infrastrutturale) e in soluzioni che abilitino il monitoraggio continuo, l’ottimizzazione e la risoluzione delle problematiche IT.

E nei prossimi anni queste sfide saranno ancora più accese. IDC si attende un incremento fino a 6 volte del numero di dipendenze applicative negli ambienti IT entro il 2025. Un mondo più interdipendente dove nuove ondate di microservizi containerizzati saranno creati, distribuiti, aggiornati velocemente, con pressioni su governance e performance dal core all’edge delle architetture IT.

Questo spingerà il 60% delle aziende entro il 2024 a utilizzare strumenti automatizzati e AI-infused per sviluppare capacità AIOps e rafforzare controllo, trasparenza, osservabilità di servizi IT e digitali.

Il 24 maggio 2022, Red Hat e Dynatrace organizzano in collaborazione con IDC una Executive Roundtable per confrontarsi su scenari, sfide ed esperienze di governo innovativo delle trasformazioni cloud-native. I punti sul tavolo saranno:

  • Continuous transformation delle architetture guidata da cloud, container e microservizi;
  • Osservabilità delle performance - dalle infrastrutture ai servizi digitali di front-end - per rispondere a nuove aspettative di stakeholder interni ed esterni;
  • Sicurezza delle piattaforme containerizzate e delle applicazioni cloud-native eseguite in ambienti ibridi;
  • Esperienze e best practice che mettono a frutto convergenze tecnologiche multidisciplinari e formule di innovazione collaborativa con i clienti.

Agenda

Orario Evento & Speaker
10:00

Registrazione e Welcome Coffee

10:30

Benvenuto e introduzione a cura di Red Hat e Dynatrace

Emanuele Cagnola

Regional Director Italy, Dynatrace

Rodolfo Falcone

Country Manager Italia, Red Hat
10:35

Innovazione cloud-native: scenari e prospettive

Fabio Rizzotto

Vice President, Head of Research and Consulting, IDC Italy

La velocità dei cambiamenti e l’accelerazione digitale impongono molteplici iniziative di trasformazione. I principi cloud-native si sono già fatti strada nelle imprese e giocano un ruolo decisivo per abilitare nuovi modelli di business digitali. Quali traguardi sono stati raggiunti, quali nuove esigenze e prospettive per il futuro delle imprese.

10:55

Sessione a cura di Red Hat e Dynatrace

Giorgio Galli

Senior Manager Solution Architecture, Red Hat

Simone Cattalani

Sales Engineer, Dynatrace
11:20

La performance dei servizi come driver della digitalizzazione

Alessandro Bertini

Digital Service Delivery - Platform Architect, TIM

Caso studio a cura di TIM

11:40

Open discussion moderata da IDC

12:30

Executive lunch presso il Ristorante Armani

Sponsor

Partner

Location

Armani Hotel

Contattaci

Nicoletta Puglisi

Senior Conference Manager

+39 348 5503403

Chi è IDC

58 Anni | 1200 Analisti | 110 Paesi

IDC è la prima società mondiale specializzata in ricerche di mercato, servizi di consulenza e organizzazione di eventi nei settori ICT e dell’innovazione digitale. Oltre 1.200 analisti in 50 Paesi del mondo mettono a disposizione a livello globale, regionale e locale la loro esperienza e capacità per assistere il mercato della domanda e dell’offerta nella definizione delle proprie strategie tecnologiche e di business a supporto della competitività e della crescita aziendale. Ogni anno IDC conduce oltre 300.000 interviste, pubblica 5.000 report di ricerca e influenza più di 10.000 CIO ai propri eventi. IDC fa parte del gruppo IDG. La filiale italiana di IDC, costituita nel 1986, integra la visione strategica sviluppata dal gruppo a livello mondiale con le proprie competenze sul mercato ICT locale. Presso la sede di Milano lavorano più di 40 specialisti, suddivisi in quattro aree (Ricerca e Consulenza italiana, IDC Insights, Industry Solutions ed EU Government Consulting) e nella divisione dedicata agli eventi.