IBM Cloud Tech Up Tour

Dove le nuvole prendono forma

Live Digital Event, 1 luglio 2020

Informazioni Generali

 

IDC Digital Platform

 

1 luglio 2020

 

10.00-12.30

 

RIVEDI L'EVENTO

Sessione plenaria

Sessione parallela Hybrid Cloud

Sessione parallela Security

Introduzione

In quella che poteva essere semplicemente definita la terza fase della sua evoluzione, dopo una prima in cui contenere i costi, e una seconda in cui essere supporto strategico allo sviluppo del business, il cloud non è più solo una piattaforma per innescare processi di innovazione ma è anche strumento per mantenere e garantire la continuità del business in un contesto sconvolto dall’emergenza sanitaria ed economica. La crisi, infatti, ha impattato fortemente le aziende che, dovendo in molti casi reinventare nuovi modelli di business digitali in grado di generare nuovo valore, hanno trovato nel cloud un valido strumento le risposte alle mutate esigenze tecnologiche e aziendali.

Se da un lato le indagini IDC ci dicono che per il 40% dei rispondenti proprio l'innovazione è uno dei principali driver per l'adozione di soluzioni di cloud pubblico, dall’altro abbiamo che in un periodo di taglio dei budget IT per il 90% delle aziende intervistate gli investimenti in cloud non hanno subito riduzioni o addirittura hanno ricevuto budget aggiuntivi.

In questo contesto, permettere l’integrazione tra infrastruttura proprietaria, cloud pubblico ed edge costituisce un indubbio vantaggio, sposando quella che è la realtà e quindi l’esigenza di gran parte delle aziende, ma porta con sé anche la necessità di dotarsi di strumenti di orchestrazione e gestione dei workload all'interno di uno scenario IT esteso dove ambienti multicloud e di cloud ibrido diventano sempre più la norma.

Le aziende, pertanto, dovranno adottare strategie di sviluppo che si basino su strumenti appositi, come container, orchestratori e tool di gestione multicloud, per fornire visibilità e supportare la governance in un cloud distribuito.

IBM in collaborazione con IDC organizza il "Cloud Tech Up Tour", un evento digitale durante il quale sarà possibile confrontarsi con analisti, peers ed esperti di settore proprio su queste tematiche.

Parleremo delle necessità delle aziende di dotarsi di tecnologie aperte e flessibili per governare gli ambienti multicloud, e proseguiremo approfondendo i seguenti temi:

  • Cloud Platform: un viaggio tra IaaS, PaaS e Containers per scoprire il modo migliore per sviluppare, eseguire e gestire le applicazioni. Nella visione di IDC, oggi viviamo nella Platform Economy, in cui strumenti, capabilities e framework basati sulla potenza dei dati, sul cognitive computing e sull'accesso “everywhere & anytime” guideranno l’economia, le aziende e la vita quotidiana. Le imprese si stanno muovendo verso queste piattaforme per trasformarsi in aziende digitali implementando un approccio che si basi su microservizi, container e serverless, abilitando anche metodologie DevOps.

  • Hybrid cloud: la piattaforma con cui prepararsi al cambiamento, facendo leva su applicazioni, processi e infrastrutture che abbattono la complessità e aiutano a estrarre valore dai dati. Entro il 2021, oltre il 90% delle aziende farà affidamento su un mix di cloud privati (on-premise o dedicati), cloud pubblici e piattaforme legacy per soddisfare le proprie esigenze infrastrutturali. A questo si unisce la sempre maggiore diffusione dell'edge computing. Tale scenario rende il cloud ibrido una parte sempre più importante delle architetture aziendali per rispondere alla necessità di raccogliere ed elaborare grandi volumi di dati a livello locale. Durante questa sessione verrà approfondito il recente annuncio IBM Cloud Pak.

  • Security: evolvendo l’IT aziendale deve trasformarsi anche la sicurezza, che dovrà tenere conto dell'infrastruttura tradizionale e dell'utilizzo su larga scala del cloud pubblico. Tale evoluzione può avvenire solo instaurando una stretta collaborazione tra specialisti di sicurezza, LOB, team di sviluppo e cloud architect nella definizione e gestione dei rischi. In questo contesto l'adozione di piattaforme idonee a integrare più rapidamente gli strumenti di sicurezza esistenti per i vari ambienti, diventa strategica.

  • IBM Garage: il luogo in cui le idee prendono forma e si traducono velocemente in soluzioni reali di mercato. Una metodologia disegnata per velocizzare i processi di design e implementazione di nuove idee sfruttando le potenzialità del cloud pubblico.

Agenda

Orario Evento & Speaker
10:00

Apertura dei lavori e Sessione plenaria

Sergio Patano

Associate Research Director, IDC Italy

Gianluigi Avella

Hybrid Cloud Technical Sales Manager, IBM Italy
10:45

Hybrid Cloud, Security Sessioni parallele

Hybrid Cloud

10:45 - 12:15

Sergio Patano

Associate Research Director, IDC Italy

Gianluigi Avella

Hybrid Cloud Technical Sales Manager, IBM Italy

Roberto Pozzi

Cloud Architect, IBM Italy

Giuseppe De Sio

Cloud Architect, IBM Italy

Marco Bonasoro

Client Solutions Professional, IBM Hybrid Cloud

Giovanni Savino

Hybrid Cloud Technical Sales, IBM Italy

Simone Bonetti

PhD - Certified Cloud Architect, IBM Italy

Fabio Natali

Red Hat Technical Presales, IBM Italy

Claudio Tassini

Red Hat Technical Sales, IBM Italy

Security

10:45 - 12:15

Fabio Rizzotto

Associate Vice President, Head of Research and Consulting, IDC Italy

Enzo Mudu

Cyber Security Technical Pre Sales Leader, IBM Italy

Michela Proietti

Security Technical Sales, IBM Italy

Salvatore Sollami

Security Technical Sales, IBM Italy

Alfonso Ponticelli

Security Technical Sales, IBM Italy

Giulia Caliari

Security Architect, IBM Italy

Alessandra Pecorari

Security Technical Sales, IBM Italy
12:15

Termine dell'evento

Sponsor

Partner

Contattaci

Jacopo Mancini

Conference Director

+39 342 9487861

Chi è IDC

56 Anni | 1100 Analisti | 110 Paesi

IDC è la prima società mondiale specializzata in ricerche di mercato, servizi di consulenza e organizzazione di eventi nei settori ICT e dell’innovazione digitale. Oltre 1.000 analisti in 50 Paesi del mondo mettono a disposizione a livello globale, regionale e locale la loro esperienza e capacità per assistere il mercato della domanda e dell’offerta nella definizione delle proprie strategie tecnologiche e di business a supporto della competitività e della crescita aziendale. Ogni anno IDC conduce oltre 300.000 interviste, pubblica 5.000 report di ricerca e influenza più di 10.000 CIO ai propri eventi. IDC fa parte del gruppo IDG. La filiale italiana di IDC, costituita nel 1986, integra la visione strategica sviluppata dal gruppo a livello mondiale con le proprie competenze sul mercato ICT locale. Presso la sede di Milano lavorano più di 40 specialisti, suddivisi in quattro aree (Ricerca e Consulenza italiana, IDC Insights, Industry Solutions ed EU Government Consulting) e nella divisione dedicata agli eventi.