The Banking's dilemma: How to engage our employees and attract new talents to foster innovation?

6 ottobre 2020
Registrati

Informazioni Generali

 

Virtual Round Table

 

6 ottobre 2020

 

11.00-12.30


 

Introduzione

Approcci e metodi per realizzare una vera e sostenibile innovazione nelle banche italiane


Come sarà la banca del futuro? Ce lo siamo chiesti a lungo negli ultimi anni. E continueremo a chiederci: come sarà la banca del 2025? E del 2030?

Secondo le previsioni di IDC, assisteremo a ulteriori stravolgimenti dei modelli di business bancari e all’avvento di nuove mission per il settore (per esempio, il Green Finance e nuovi modelli in risposta alla trasformazione della società digitale). Entro i prossimi 5 anni, il 40% delle banche mondiali avrà rafforzato partnership con fintech e disruptor, operando in ecosistemi cloud per offrire soluzioni innovative per i pagamenti digitali real-time.

L’imperativo sarà sempre e comunque fare trasformazione digitale (DX). Ma l’esperienza degli ultimi anni ci trasmette qualche importante lezione: la maggior parte delle iniziative globali di digital transformation non decolla a causa di fattori che richiamano strategie, problematiche legacy, ma anche cultura e carenza di “talenti digitali”.

Anche le indagini in Italia confermano che banche e istituzioni finanziarie vedono la mancanza di cultura del “cambiamento continuo” e la carenza di competenze digitali come principali sfide alla DX.

La riflessione su come far crescere l’innovazione nelle banche secondo princìpi di “open organization” si intreccia con la prospettiva “future of work”: coinvolgere, motivare le risorse, introdurre logiche di “continuous innovation” che coinvolgono team interfunzionali è parte integrante di questa visione. Un denominatore che abbraccia l’organizzazione dal marketing alle risorse umane, fino ai team IT.

Le banche operano in un contesto regolato, che la stessa normativa spinge verso approcci “open”. Un dilemma che si traduce in sfide quotidiane. Secondo la Future of Work Survey IDC 2020, gli aspetti regolamentari e la compliance sono fattori ostacolanti la pervasività delle iniziative di trasformazione del lavoro. Dall’altro lato, la corsa a nuovi standard di customer experience rischia di creare una frattura insanabile per molte organizzazioni bancarie. Infatti, oltre il 40% delle banche e istituzioni finanziarie ritiene che le aspettative dei clienti siano molto più avanti della capacità di trasformazione della propria organizzazione.

La Virtual Roundtable organizzata da Red Hat in collaborazione con IDC è un’occasione unica per Business e Technology Leaders delle banche per confrontarsi con esperti e peers e condividere prospettive, approcci ed esperienze che aiutino a vincere le resistenze che rallentano la crescita pervasiva delle iniziative digitali. Tra i temi affrontati:

  • Uno sguardo “outside-in” per riflettere sulle implicazioni interne alle organizzazioni bancarie derivanti da scenari ed ecosistemi in grande trasformazione;
  • Il 2020 come svolta per nuovi imperativi: talent management, engagement, employee experience;
  • Continuous Innovation: quali sono gli ingredienti di questo principio e come metterli in pratica;
  • Best practice di collaborazione cross-funzionale per valorizzare risorse, competenze e talenti.

Agenda

Orario Evento & Speaker
11:00

Benvenuto a cura di IDC e introduzione alla roundtable

11:05

Benvenuto a cura di Red Hat

11:15

Banking innovation: tra immaginazione e realtà

Fabio Rizzotto
Associate Vice President, Head of Research and Consulting, IDC Italy
Tra scenari globali in grande cambiamento, rischi e volatilità congiunturale, prosegue la trasformazione digitale nel settore bancario in Italia. Dalle strategie ai percorsi attuativi, si rafforza il bisogno di valorizzare buone pratiche di innovazione che mettano al centro il rapporto tra persone e tecnologie, nel quadro di altre grandi trasformazioni, organizzativa e delle competenze. Uno sguardo a modelli ed esperienze che sostengono la continuous innovation.
11:25

Intervento a cura di Red Hat

Filippo Crea
FSI Solution Specialist, Red Hat
11:35

Dibattito moderato da IDC

12:25

Conclusioni

Sponsor

Partner

Contattaci

Nicoletta Puglisi

Senior Conference Manager

+39 348 5503403

Chi è IDC

56 Anni | 1100 Analisti | 110 Paesi

IDC è la prima società mondiale specializzata in ricerche di mercato, servizi di consulenza e organizzazione di eventi nei settori ICT e dell’innovazione digitale. Oltre 1.000 analisti in 50 Paesi del mondo mettono a disposizione a livello globale, regionale e locale la loro esperienza e capacità per assistere il mercato della domanda e dell’offerta nella definizione delle proprie strategie tecnologiche e di business a supporto della competitività e della crescita aziendale. Ogni anno IDC conduce oltre 300.000 interviste, pubblica 5.000 report di ricerca e influenza più di 10.000 CIO ai propri eventi. IDC fa parte del gruppo IDG. La filiale italiana di IDC, costituita nel 1986, integra la visione strategica sviluppata dal gruppo a livello mondiale con le proprie competenze sul mercato ICT locale. Presso la sede di Milano lavorano più di 40 specialisti, suddivisi in quattro aree (Ricerca e Consulenza italiana, IDC Insights, Industry Solutions ed EU Government Consulting) e nella divisione dedicata agli eventi.