Monetizzare le API per innovare il business

17 dicembre 2020

Informazioni Generali

 

IDC Digital Platform

 

17 dicembre 2020

 

11.00-12.00

 Accedi al webcast_Axway

Introduzione

I principali modelli di monetizzazione delle API sono oggi in grado di abilitare nuove opportunità di business e nuove fonti di ricavo in un ecosistema integrato

 

Le strategie di innovazione delle aziende si stanno focalizzando in maniera prioritaria sulla digitalizzazione dei modelli di business, dei processi di vendita e sull’ottimizzazione della relazione con i clienti. L’API management si pone al centro di queste strategie ed emerge come una delle principali aree nelle quali le aziende europee investiranno per abilitare un business digitale innovativo, integrato ed efficiente.

Un’adeguata strategia di gestione delle API, oltre ad abilitare l’innovazione interna attraverso l’adozione di microservizi e una completa integrazione di applicazioni e processi, deve permettere oggi la monetizzazione, garantendo nuove fonti di ricavo e abilitando un ecosistema di partner remunerativo.

In base a una recente ricerca di IDC, la monetizzazione delle API è una priorità per il 32% delle aziende intervistate. Allo stesso modo, però, la monetizzazione rappresenta una sfida: le imprese, infatti, devono trovare modelli commerciali e strategie di engagement vincenti, scegliendo tra i modelli di monetizzazione quelli più efficaci per il loro business.

Oltre ai modelli di monetizzazione diretta, vanno valutati inoltre i modelli di monetizzazione indiretta basati sulle API: brand awareness, generazione di traffico, benefici sulle attività di marketing.

Per adottare con successo questi modelli di monetizzazione, le aziende devono necessariamente disporre di piattaforme in grado di gestire l’intero ciclo di vita delle API: dalla loro creazione, esposizione e integrazione fino al consumo e riuso.

Il webinar del 17 dicembre 2020 organizzato da Axway in collaborazione con IDC ha l'obiettivo di approfondire gli aspetti chiave e i principali modelli di una strategia di monetizzazione delle API, che sia in grado di abilitare l’innovazione del business e di generare nuove fonti di ricavo.

In particolare, saranno affrontati i seguenti aspetti:

  • I vantaggi del business nell’adozione di una strategia di monetizzazione delle API
  • I principali modelli di monetizzazione delle API: diretti e indiretti
  • API Management – key component di ogni API strategy

Attraverso la testimonianza di Fabio Degli Esposti, CIO di SEA - Società Esercizi Aeroportuali, avremo modo di approfondire un caso concreto di monetizzazione delle API, analizzandone gli aspetti maggiormente strategici e i benefici per il business.

Agenda

Orario Evento & Speaker
11:00

Benvenuto e apertura lavori da parte di IDC

11:05

Intervento a cura di IDC

Diego Pandolfi

Research and Consulting Manager, IDC Italy
11:20

Intervento a cura di Axway

Luca Colasanti

Head of Presale Southern Europe, Axway
11:35

Case History SEA

Fabio Degli Esposti

CIO, SEA - SOCIETA' ESERCIZI AEROPORTUALI
11:45

Sessione Q&A

11:55

Conclusione e chiusura lavori

Sponsor

Partner

Contattaci

Magda Tripoli

Conference Manager

+39 02 28457385

Chi è IDC

56 Anni | 1100 Analisti | 110 Paesi

IDC è la prima società mondiale specializzata in ricerche di mercato, servizi di consulenza e organizzazione di eventi nei settori ICT e dell’innovazione digitale. Oltre 1.000 analisti in 50 Paesi del mondo mettono a disposizione a livello globale, regionale e locale la loro esperienza e capacità per assistere il mercato della domanda e dell’offerta nella definizione delle proprie strategie tecnologiche e di business a supporto della competitività e della crescita aziendale. Ogni anno IDC conduce oltre 300.000 interviste, pubblica 5.000 report di ricerca e influenza più di 10.000 CIO ai propri eventi. IDC fa parte del gruppo IDG. La filiale italiana di IDC, costituita nel 1986, integra la visione strategica sviluppata dal gruppo a livello mondiale con le proprie competenze sul mercato ICT locale. Presso la sede di Milano lavorano più di 40 specialisti, suddivisi in quattro aree (Ricerca e Consulenza italiana, IDC Insights, Industry Solutions ed EU Government Consulting) e nella divisione dedicata agli eventi.