Intelligent Digital Workspaces

19 maggio 2021
Registrati

Informazioni Generali

 

Virtual Roundtable

 

19 maggio 2021

 

11.30-13.00

 

Bottone Registrati 

Introduzione

Abilitare ambienti di lavoro ibridi in grado di vincere le sfide del futuro

 

La pandemia ha imposto un cambiamento del modo di lavorare e ha indotto l’IT aziendale a ripensare se non addirittura a reinventare decenni di prassi relative alla fornitura, alla protezione e alla gestione dei personal device e dello spazio di lavoro, con l’obiettivo di creare facilmente e velocemente gruppi di lavoro agili, dinamici e riconfigurabili.

Le aziende che avevano già iniziato questo processo di trasformazione si sono trovate in netto vantaggio rispetto alle altre nell’affrontare il lockdown e il remote working su ampia scala grazie agli investimenti effettuati che hanno permesso di adattarsi rapidamente alle esigenze organizzative e ai nuovi requisiti di mercato.

Le realtà che si stanno interrogando sul futuro del lavoro, che nella visione di IDC incorpora azioni e investimenti che riguardano l’organizzazione e la cultura del lavoro, devono comprendere in che modo le tecnologie a supporto del digital workspace possano infondere flessibilità e dinamismo in ambienti eccessivamente rigidi, contribuendo a liberare il reale potenziale di business in termini di adattabilità, flessibilità e scalabilità. Il raggiungimento di tali obiettivi è possibile solo con un percorso di ammodernamento dell’infrastruttura IT che non si fermi alla mera tecnologia, ma comporti anche una revisione dei relativi processi IT.

Lungo questo percorso evolutivo, il livello di attenzione alla sicurezza deve essere prioritario. Spesso, infatti, tecnologie mal implementate hanno ostacolato la produttività dei lavoratori diventando un tratto comune degli ambienti di lavoro non flessibili. Questo problema è stato messo a nudo con il grande spostamento verso il remote working dello scorso anno, quando architetture VPN rigide o obsolete e politiche di protezione dei dati inadeguate, hanno dimostrato i propri limiti. La sicurezza che impedisce la produttività invece di abilitarla è il risultato di tecnologie o politiche applicate solo per rispondere a esigenze di conformità e non come un vantaggio competitivo per l’azienda.

Sono questi alcuni dei temi che animeranno la tavola rotonda virtuale organizzata da IDC in collaborazione con VMware e Gruppo Filippetti che si terrà il 19 maggio prossimo.

Un’occasione per confrontarsi con peer ed esperti di mercato e rispondere alle domande:

•           Quali sono gli step per la creazione di un digital workspace?

•           Quali sono i principali KPI da tenere in considerazione?

•           Come affrontare il change management e l’engagement delle persone?

•           Quali i fattori di rischio da tenere sotto attenta osservazione?

 

Agenda

Orario Evento & Speaker
11:30

Verifiche tecniche e collegamento partecipanti

11:35

Benvenuto e Apertura dei Lavori

11:40

Introduzione a cura di IDC

Sergio Patano

Associate Director, Research & Consulting, IDC Italy
11:45

Scenario Tecnologico a cura di VMware e Gruppo Filippetti

Alessandro De Angelis

Senior Solution Engineer - Digital Workspace, VMware

Gianpiero Porchia

Manager of On Premise IT BU, Gruppo Filippetti
11:55

L'esperienza di Roma Servizi per la Mobilità

Stefano Berionne

Senior System Engineer, Responsabile Sistemi Informativi, Roma Servizi per la Mobilità
12:00

Dibattito moderato da IDC

12:55

Conclusioni e Chiusura dei lavori

Sponsor

Partner
Partner

Contattaci

Magda Tripoli

Conference Manager

+39 02 28457385

Chi è IDC

57 Anni | 1100 Analisti | 110 Paesi

IDC è la prima società mondiale specializzata in ricerche di mercato, servizi di consulenza e organizzazione di eventi nei settori ICT e dell’innovazione digitale. Oltre 1.000 analisti in 50 Paesi del mondo mettono a disposizione a livello globale, regionale e locale la loro esperienza e capacità per assistere il mercato della domanda e dell’offerta nella definizione delle proprie strategie tecnologiche e di business a supporto della competitività e della crescita aziendale. Ogni anno IDC conduce oltre 300.000 interviste, pubblica 5.000 report di ricerca e influenza più di 10.000 CIO ai propri eventi. IDC fa parte del gruppo IDG. La filiale italiana di IDC, costituita nel 1986, integra la visione strategica sviluppata dal gruppo a livello mondiale con le proprie competenze sul mercato ICT locale. Presso la sede di Milano lavorano più di 40 specialisti, suddivisi in quattro aree (Ricerca e Consulenza italiana, IDC Insights, Industry Solutions ed EU Government Consulting) e nella divisione dedicata agli eventi.